Ester 1:1-5

1 Al tempo di Assuero, (quell’Assuero che regnava dall’India fino all’Etiopia sopra centoventisette province), 2 in quel tempo, quando il re Assuero sedeva sul trono del suo regno che era nella cittadella di Susa, 3 nell’anno terzo del suo regno, fece un banchetto per tutti i suoi principi e servi; i capi dell‘esercito di Persia e di Media, i nobili e i principi delle province furono riuniti davanti a lui. 4 Egli allora mostrò le ricchezze e la gloria del suo regno e lo splendore e l’eccellenza della sua maestà per molti giorni, centottanta giorni. 5 Trascorsi questi giorni, il re fece un altro banchetto di sette giorni, nel cortile del giardino del palazzo reale, per tutto il popolo che si trovava nella cittadella di Susa, dal più grande al più piccolo.

Ester 2:1-5

1 Dopo queste cose, quando l’ira del re Assuero si fu calmata, egli si ricordò di Vashti, di ciò che essa aveva fatto e di quanto era stato deciso a suo riguardo. 2 Allora i servi del re che stavano al suo servizio dissero: «Si cerchino per il re fanciulle vergini e di bell’aspetto; 3 stabilisca il re in tutte le province del suo regno dei commissari, i quali radunino tutte le fanciulle vergini e di bell’aspetto nella cittadella di Susa, nella casa delle donne sotto la sorveglianza di Hegai, eunuco del re e guardiano delle donne, che darà loro gli unguenti per purificarsi. 4 La fanciulla che piacerà al re diventi regina al posto di Vashti». La proposta piacque al re, e così fu fatto. 5 Nella cittadella di Susa c’era un giudeo chiamato Mardocheo, figlio di Jair, figlio di Scimei, figlio di Kish, un Beniaminita,

Ester 3:1-5

1 Dopo queste cose, il re Assuero promosse Haman, figlio di Hammedatha, l’Agaghita, lo elevò in dignità e pose il suo seggio al di sopra di quelli di tutti i principi che erano con lui. 2 Tutti i servi del re che stavano alla porta del re si inchinavano e si prostravano davanti a Haman, perché così aveva ordinato il re nei suoi confronti. Ma Mardocheo non si inchinava né si prostrava. 3 Allora i servi del re che stavano alla porta del re dissero a Mardocheo: «Perché trasgredisci l’ordine del re?». 4 Ma, sebbene glielo ripetessero tutti i giorni, egli non dava loro ascolto; per cui essi riferirono la cosa a Haman, per vedere se Mardocheo avesse persistito nel suo comportamento. Egli aveva infatti loro detto che era giudeo. 5 Quando Haman vide che Mardocheo non si inchinava né si prostrava davanti a lui, fu pieno d’ira;

Ester 4:1-5

1 Quando Mardocheo seppe tutto ciò che era stato fatto, si stracciò le vesti, si coprì di sacco e di cenere e uscì per la città, mandando alte ed amare grida; 2 e giunse fin davanti alla porta del re, perché non era permesso entrare per la porta del re a nessuno coperto di sacco. 3 In ogni provincia, dove giunsero l’ordine del re e il suo decreto, ci fu grande cordoglio fra i Giudei, con digiuno, pianti e lamenti; e molti si coprirono di sacco e di cenere. 4 Le donzelle di Ester e i suoi eunuchi vennero a riferirle la cosa, e la regina ne fu grandemente angosciata; quindi mandò vesti a Mardocheo, perché se le mettesse e si togliesse di dosso il sacco, ma egli non le accettò. 5 Allora Ester chiamò Hathak, uno degli eunuchi del re da lui assegnato a prestarle servizio, e gli ordinò di andare da Mardocheo per sapere che cosa lo affliggeva e perché.

Ester 5:1-5

1 Il terzo giorno, Ester si mise la veste reale e si presentò nel cortile interno del palazzo del re, di fronte all’appartamento del re. Il re era assiso sul trono reale nel palazzo reale, di fronte all’ingresso del palazzo. 2 Come il re vide la regina Ester in piedi nel cortile, ella si guadagnò il suo favore. Così il re stese verso Ester lo scettro d’oro che teneva in mano, e Ester si avvicinò e toccò la punta dello scettro. 3 Allora il re le disse: «Che cosa vuoi, regina Ester? Qual è la tua richiesta? Fosse anche la metà del mio regno, ti sarà dato». 4 Ester rispose: «Se così piace al re, venga oggi il re con Haman al banchetto che gli ho preparato». 5 Allora il re disse: «Fate venire subito Haman, per fare ciò che Ester ha detto». Così il re e Haman andarono al banchetto che Ester aveva preparato.