Salmi 66:1-5

1 [Al maestro del coro. Cantico. Salmo.] Mandate grida di gioia a DIO, voi tutti abitanti della terra; 2 inneggiate alla gloria del suo nome; rendete la sua lode gloriosa. 3 Dite a DIO: «Come sono tremende le tue opere! Per la grandezza della tua potenza i tuoi nemici si sottometteranno a te. 4 Tutta la terra ti adorerà e canterà a te, canterà le lodi del tuo nome». (Sela) 5 Venite e ammirate ciò che DIO ha fatto; egli è tremendo nelle sue opere verso i figli degli uomini.

Salmi 67:1-5

1 [Al maestro del coro. Per strumenti a corda. Salmo. Cantico.] DIO abbia pietà di noi e ci benedica; DIO faccia risplendere il suo volto su di noi, (Sela) 2 affinché si conosca sulla terra la tua via e la tua salvezza fra tutte le nazioni. 3 I popoli ti celebreranno, o DIO, tutti quanti i popoli ti celebreranno. 4 Le nazioni si rallegreranno e giubileranno, perché tu giudicherai i popoli rettamente e condurrai le nazioni sulla terra. (Sela) 5 Ti lodino i popoli, o DIO, ti lodino i popoli tutti.

Salmi 68:1-5

1 [Al maestro del coro. Salmo di Davide. Cantico.] DIO si levi e siano dispersi i suoi nemici, e quelli che l’odiano fuggano davanti a lui. 2 Tu li disperderai come si dilegua il fumo; come la cera si scioglie davanti al fuoco, così periranno gli empi davanti a DIO. 3 Ma i giusti si rallegreranno, giubileranno davanti a DIO ed esulteranno con canti di gioia. 4 Cantate a DIO, cantate lodi al suo nome; preparate la via a colui che cavalca nei deserti; il suo nome è l’Eterno; esultate davanti a lui. 5 Padre degli orfani e difensore delle vedove è DIO nella sua santa dimora.

Salmi 69:1-5

1 [Al maestro del coro. Su “I gigli”. Di Davide.] Salvami, o DIO, perché le acque sono giunte fino alla gola. 2 Sono affondato in un profondo pantano e non trovo alcun punto d’appoggio; sono giunto in acque profonde, e la corrente mi travolge. 3 Sono stanco di gridare, la mia gola è riarsa; i miei occhi si consumano nell’attesa del mio DIO. 4 Quelli che mi odiano senza motivo sono più numerosi dei capelli del mio capo; sono potenti quelli che vorrebbero distruggermi e che mi sono nemici ingiustamente; sono costretto a restituire ciò che non ho rubato. 5 O DIO, tu conosci la mia follia e le mie colpe non ti sono nascoste.