Geremia 10:1-5

1 Ascoltate la parola che l’Eterno vi rivolge, o casa d’Israele. 2 Così dice l’Eterno: «Non imparate a seguire la via delle nazioni e non abbiate paura dei segni del cielo, perché sono le nazioni che ne hanno paura. 3 Poiché i costumi dei popoli sono vanità: infatti uno taglia un albero dal bosco, il lavoro delle mani di un operaio con l’ascia. 4 Lo adornano d’argento e d’oro, lo fissano con chiodi e martelli perché non si muova. 5 Stanno diritti come una palma e non possono parlare; bisogna portarli, perché non possono camminare. Non abbiate paura di loro, perché non possono fare alcun male, né è in loro potere fare il bene».

Geremia 11:1-5

Questa è la parola che fu rivolta a Geremia da parte dell’Eterno, dicendo: 2 «Ascoltate le parole di questo patto e parlate agli uomini di Giuda e agli abitanti di Gerusalemme. 3 Di’ loro: Così dice l’Eterno, il DIO d’Israele: Maledetto l’uomo che non ascolta le parole di questo patto, 4 che io comandai ai vostri padri il giorno in cui li feci uscire dal paese d’Egitto, dalla fornace di ferro, dicendo: “Ascoltate la mia voce e fate queste cose in base a tutto ciò che vi comando; allora voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro DIO”, 5 affinché io possa adempiere il giuramento che feci ai vostri padri, di dare loro un paese dove scorre latte e miele, come oggi avviene». Io risposi e dissi: «Così sia, o Eterno!».

Geremia 12:1-5

Tu sei giusto, o Eterno; come posso discutere con te? Tuttavia parlerò con te intorno ai tuoi giudizi. Perché la via degli empi prospera? Perché vivono tranquilli quelli che agiscono perfidamente? 2 Li hai piantati e hanno pure messo radice; crescono e addirittura portano frutto. Tu sei vicino alla loro bocca, ma lontano dal loro cuore. 3 Ma tu, o Eterno, mi conosci, mi vedi ed esamini il mio cuore nei tuoi confronti. Trascinali al macello come pecore e appartali per il giorno del massacro! 4 Fino a quando farà cordoglio il paese e seccherà l’erba di ogni campo? Per la malvagità dei suoi abitanti, le bestie e gli uccelli sono sterminati, perché essi dicono: «Egli non vedrà la nostra fine». 5 Se tu corri con i pedoni e ti stancano, come potrai gareggiare con i cavalli? Se ti senti sicuro solamente in un paese pacifico, cosa farai quando il Giordano si gonfierà?

 

Geremia 13:1-5

Così mi ha detto l’Eterno: «Va’ a comprarti una cintura di lino e mettila sui tuoi lombi, ma non immergerla nell’acqua». 2 Così io comprai la cintura, secondo la parola dell’Eterno e me la misi sui lombi. 3 Poi la parola dell’Eterno mi fu rivolta una seconda volta, dicendo: 4 «Prendi la cintura che hai comprato e che hai sui tuoi lombi, levati, va’ verso l’Eufrate e là nascondila nella fessura di una roccia». 5 Io andai e la nascosi presso l’Eufrate, come l’Eterno mi aveva comandato.