Salmi 74:1-5

1 [Cantico di Asaf.] O DIO, perché ci hai respinti per sempre? Perché arde l’ira tua contro il gregge del tuo pascolo? 2 Ricordati del tuo popolo, che una volta acquistasti, che tu riscattasti perché fosse la tribù della tua eredità, di questo monte Sion, sul quale hai abitato. 3 Dirigi i tuoi passi a queste rovine irreparabili; il nemico ha devastato tutto nel santuario. 4 I tuoi nemici hanno ruggito nel luogo delle tue assemblee; vi hanno posto le loro insegne per stendardi. 5 Sembrava che vibrassero delle scuri nel folto di una selva.

Salmi 75:1-5

1 [Al maestro del coro. Sul motivo: “Non distruggere”. Salmo di Asaf. Cantico.] Noi ti lodiamo, o DIO, noi ti lodiamo, perché il tuo nome è vicino, l’uomo racconta le tue meraviglie. 2 Quando giungerà il tempo stabilito, io giudicherò con giustizia. 3 La terra e tutti i suoi abitanti si dissolvono, ma io ne rendo stabili le sue colonne. (Sela) 4 Ho detto agli orgogliosi: «Non vi vantate!», e agli empi: «Non alzate la cresta! 5 Non alzate la vostra cresta in alto, non parlate con il collo duro».

Salmi 76:1-5

1 [Al maestro del coro. Per strumenti a corda. Salmo di Asaf. Cantico.] In Giuda DIO è ben conosciuto, il suo nome è grande in Israele. 2 Il suo tabernacolo è in Salem e la sua dimora in Sion. 3 Qui egli ha spezzato i dardi infuocati dell’arco, lo scudo e la spada di guerra. (Sela) 4 Tu appari glorioso e potente sui monti di preda. 5 I valorosi sono stati spogliati, sono stati presi dal sonno, e nessuno di quegli uomini prodi ha potuto far uso delle sue mani.

Salmi 77:1-5

1 [Al maestro del coro. Per Jeduthun. Salmo di Asaf.] La mia voce si eleva a DIO e grido; la mia voce si eleva a DIO ed egli mi darà ascolto. 2 Nel giorno della mia avversità ho cercato il Signore; durante la notte la mia mano è rimasta protesa senza stancarsi e l’anima mia ha rifiutato di essere consolata. 3 Mi ricordo di DIO e gemo; mi lamento e il mio spirito viene meno. (Sela) 4 Tu mantieni aperte le mie palpebre; sono così turbato che non posso parlare. 5 Ripenso ai giorni antichi, agli anni dei tempi passati.