28 Dicembre 2014

Lettera del fratello Alessandro
( Ministro – CDL comitato direttivo locale, Chiesa di Torino: Antioca
  incaricato della Missione di Milano )

Un benvenuto
e un saluto con la pace di Cristo.
Prima di ogni
cosa ringrazio a Dio per la opportunità che ha dato a me e mia moglie per
questo 2014 di lavorare nella missione di Milano, per come lui ha guidato ogni
cosa nella sua perfezione, compiendo giorno dopo giorno il suo piano per
Milano.
Ringrazio al
pastore Pedro Guzman per ogni insegnamento, per la opportunità e il privilegio
di poter aver lavorato insieme a lui e per la collaborazione in questo 2014.
Per ogni lavoro svolto, per la sua pazienza e per la fiducia che mi ha dato nel
lavorare nella missione di Milano.
Ringrazio
all’Assemblea Apostolica della fede in Cristo Gesù in Italia, per l’appoggio
sia economico che spirituale dato a questa missione.
Ringrazio
ogni ministro e diacono della chiesa di Torino che è stato di supporto, di
aiuto e appoggio sia fisico che spirituale.
Ringrazio
allo stesso modo tutta la chiesa di Torino, per ogni cosa fatta e per credere
insieme a noi alla Missione di Milano aiutandoci e appoggiandoci.
Ringrazio
ogni membro della missione di Milano, ogni famiglia che è stata di aiuto, che
si è messa a disposizione per la missione, per la loro fiducia nel Signore Gesù
Cristo, per la loro perseveranza nei momenti buoni e in quelli difficili. Rivolgo
un ringraziamento speciale alla sorella Moz Abigail, che è sempre stata al
nostro fianco come supporto fisico e spirituale e per finire io e mia moglie
incoraggiamo ad ogni membro a guardare avanti camminando per fede e non per
visione, ponendo gli occhi su Gesù autore e compitore della nostra fede (Ebrei
12:2).
Esattamente
un anno fa ci viene assegnato questo incarico nel iniziare questa missione.
Pregando a Dio e chiedendo direzione per questo anno, Dio ci diede un piano: Allarga il luogo della tua tenda e i teli delle tue dimore
si distendino senza risparmio…”
Rendo grazie a Dio perchè siamo riusciti con il suo aiuto a
compiere il piano assegnatoci.
Abbiamo conosciuto diverse famiglie in diverse zone della
Lombardia (circa 59 persone) a cui abbiamo portato il messaggio di salvezza, arrivando
a questa città di Baggio in provincia di Milano dove fino
al giorno di oggi ci stiamo ancora riunendo e dove il Signore Gesù Cristo negli
ultimi mesi ha fatto grandi cose.
Nella zona tra Baggio e Cesano Boscone abbiamo battezzato 4
anime nel nome di Gesù come dice la sua parola in Atti 2:38, di cui 3 negli
ultimi due mesi è mezzo e due anime hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo
con la evidenzia di parlare in altre lingue. Con molta sofferenza possiamo
anche dire che per ora abbiamo perso una anima ma confidiamo nel Signore che
per mezzo di preghiere, suppliche digiuni e perseveranza, questa anima presto
tornerà.

Stiamo lavorando fortemente nell’insegnare le basi le
fondamenta per un qualcosa di grande, e il nostro Signore Gesù Cristo ci aiuta
ad ogni incontro.
E’ stato investito molto tempo, denaro e sono stati percorsi
molti km, ma che prezzo ha una anima?
Siamo alla fine di questo 2014, avendo superato vittorie,
lotte e sconfitte e con un cuore di ringraziamento chiediamo a Dio di mostrarci
la sua volontà e il piano per il 2015.
L’obbiettivo che sento nel cuore per il 2015 e “CONQUISTARE”…
a cosa serve una guerra? A cosa serve una vittoria? Per allargare il territorio
e conquistarlo.

L’obbiettivo per il 2015 non è semplicemente allargare il
luogo, ma conquistarlo, per porre le fondamenta per edificare le chiese di
Cristo nella Lombardia, tutto questo se il Signore Gesù Cristo lo permette.
Le mie preghiere  sono
che  il nostro Signore Gesù Cristo ci
lasci un anno in più in questa missione, che continui e benedirci che continui
a darci la direzione e la visone per la guida di questa missione.
Per concludere  voglio
ringraziare mia moglie per il suo appoggio, per il suo aiuto, per il suo
incoraggiamento, per ogni preghiera, per ogni sofferenza e per tutto ciò che ha
fatto per essere il mio aiuto idoneo.

In Cristo, Alessandro Bracuto